Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
20 Settembre 2011
IDV TORINO. BELLI CAPELLI COLPISCE ANCORA. CAMBIA RESIDENZA PER OTTENERE I RIMBORSI DEI FUORI SEDE.
ROBERTO CERMIGNANI, CONSIGLIERE PROVINCIALE DELL'IDV, HA TRASFERITO LA SUA RESIDENZA DA TORINO A CHERASCO, IN PROVINCIA DI CUNEO. LA TROVATA GLI FRUTTERA' CIRCA 1000 EURO AL MESE.
Se fosse vero quanto sostiene la stampa torinese, Cermignani dovrebbe essere immediatamente espulso da un partito che nelle piazze chiede l'abolizione delle province e urla contro i privilegi della casta. Ma naturalmente il consigliere provinciale resterà tranquillamente al suo posto e nessuno nel partito del presunto moralizzatore gli torcerà uno dei bellissimi capelli che ornano la sua preziosa cervice. Uno scempio al quale l'opinione pubblica di sinistra assiste inerte, addomesticata dai suoi organi di stampa tradizionalmente amici dell'ex eroe di mani pulite e concentrata solo sulle miserie del nostro premier. Miserie alle quali il partito di Di Pietro non è certo secondo. E la magistratura torinese non dice nulla? Se è vero che Belli capelli continua a risiedere nella sua abitazione torinese e percepisce il rimborso fuori sede, non ci troviamo per caso di fronte ad un reato?

da "Lo spiffero.com"


È dell’Idv il “furbetto del rimborsino”

Pubblicato Martedì 20 Settembre 2011, ore 16,59

Cermignani, consigliere provinciale dipietrista, sposta la sua residenza da Torino (dove continua ad abitare) a Cherasco e così ottiene il pagamento della trasferta da Palazzo Cisterna

POLITICO KILOMETRICO Roberto Cermignani

Evidentemente la passione per i viaggi, veri o presunti, non gli passerà mai.Roberto Cermignani, il “Belli Capelli” del Consiglio provinciale torinese, dopo aver proposto ai colleghi un viaggio-studio a Madrid per prendere spunto dall’avveniristica autostrada cittadina multilivello M30 in vista della realizzazione di corso Marche, ne combina un’altra.

 

Recentemente, infatti, ha spostato la sua residenza da Torino a Cherasco, nel cuneese. I maligni dicono “per ottenere il corposo rimborso spese previsto per i fuori sede”, anche perché pare che dalla sua abitazione torinese di via Sobrero lui non si sia mai spostato. Una residenza all’apparenza fittizia che la collettività paga di tasca propria. Per capire quanto, è necessario moltiplicare 80 centesimi (rimborso al chilometro particolarmente generoso per soddisfare la sete della sua poderosa Audi) per  i 60 chilometri che tra andata e ritorno percorre (?) ogni giorno per recarsi nella sede del Consiglio provinciale di piazza Castello o dell'amministrazione di via Maria Vittoria  (la Provincia rimborsa solo il tratto fino al confine del suo territorio, noi lo abbiamo calcolato su Carmagnola): 48 euro al giorno per cinque giorni, dal momento che Cermignani convoca la commissione Trasporti, da lui presieduta, di venerdì (mentre tutte le altre si esauriscono entro giovedì). Il totale fa 240 euro a settimana e quindi 960 al mese.

 

Lo stesso dicasi anche del capogruppo della Lega Padana Renzo Rabellino, già da molti definito il re delle liste farlocche, che mantiene la residenza a Sambuco, paesino in provincia di Cuneo nel quale ricopre anche il ruolo di vicesindaco, mentre in tanti sono pronti a scommettere che abita in via Vidua a Torino.

 

Un escamotage utilizzato già in passato dalla consigliera del Pdl Barbara Bonino, che conserva la residenza a Sauze d’Oulx, mentre pare che lo stesso capogruppo dell’Idv Raffaele Petrarulo, per dimostrare di non essere da meno del suo collega, abbia già predisposto la domanda da inoltrare agli uffici per “trasferirsi” a Bardonecchia e sia in attesa degli eventi. Un altro buon argomento per i sostenitori dell’abolizione delle province.

(1/continua)





Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Aldo Montano 2011-09-21 11:08:10

Sono un lavoratore della pubblica amministrazione, e spesso per motivi di lavoro sono impegnato in attività di sopralluogo per attività previste nell'ambito delle mie competenze.
Di recente sono state predisposte delle circolari del mio ente di appartenenza per ridurre i costi di missione previsti dalla legge finanziaria che limita fino al 50% le spese per missioni, ma tuttociò mi sembra abbastanza normale ed acolto da molti colleghi che hanno cambiato abitudini di lavoro e spesso operano con auto di servizio per recarsi in missione.
Mi chiedevo se queste attività svolte dai nostri colleghi fossero solo supportate da una dichiarazione di missione, senza effettivamente averla svolta cosa potrebbe succedere alla persona che ha dichiarato un falso, credo che il provvedimento sarebbe il licenziamento immediato, non capisco come mai una persona che cambia fittiziamente( da come leggo ) non sia soggetto ad accertamenti degli organismi preposti, e come la giustizia non proponga ( sempre se fosse vero) una verifica del percorso effettuato da questo consigliere. Poi vorrei sapere, dal responsabile regionale di questo partito, Dott. Cursio, se ha deciso di verificare queste voci, che se fossero vere sarebbero gravi soprattuto per un partito come l'Italia dei Valori che della correttezza e dell' integrita ne ha fatto una bandiera. E ricordo che se cambiare residenza non è un reato, dichiarare un percoso non effettuato invece è un falso perseguibile penalmente.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j