Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 28 Agosto 2011
QUANDO DI PIETRO PREFERISCE IL GIUDIZIO DELLA CASTA A QUELLO DELLA MAGISTRATURA.
PUBBLICHIAMO IL RICORSO DELL'IDV CON IL QUALE IL NOTO AVVOCATO ROMANO, SERGIO SCICCHITANO, SI OPPONE ALLA RICHIESTA ELEVATA PRESSO LA CORTE DI CASSAZIONE DA PARTE DEL CANTIERE DI OCCHETTO E VELTRI CHE CHIEDE CHE A DECIDERE SUI SOLDI NEGATI DA DI PIETRO ALL'ASSOCIAZIONE SIA LA MAGISTRATURA ORDINARIA E NON LA CAMERA DEI DEPUTATI. MONTECITORIO SI E' INFATTI GIA' OPPOSTO ALL'ESECUZIONE DI UN DECRETO INGIUNTIVO EMESSO DAL TRIBUNALE DI ROMA E CHE COSTRINGE DI PIETRO A VERSARE LA QUOTA DI 1.642.000 EURO RELATIVA AI RIMBORSI ELETTORALI DELLE EUROPEE 2004.
Nuova splendida prova di coerenza da parte del rais molisano che nelle piazze sbraita contro la casta e appena può corre a rifugiarsi nelle protettive stanze dei palazzi romani. Perchè tanto timore? Perchè Di Pietro non sceglie di affrontare il Cantiere a viso aperto di fronte ai suoi ex colleghi magistrati? E perchè non si decide a riconoscere quanto era pattuito nel lodo Sylos Labini, ovvero l'assoluta parità e dignità tra i candidati dell'Idv e quelli della cordata Chiesa-Occhetto-Veltri?
La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
alessandro ruperti 2011-09-12 11:44:10

La sede dell'editrice mediterranea, è in un appartamento in via della vite a Roma. Di proprietà di propaganda FIde. La storia è nei verbali della cricca di anemone balducci e zampolini. COme de gregorio, anche la vitola tenta l'ingresso diretto in politica. Alle elezioni europee del 2004, valter laitola si candida con forza italia. Cicchitto gira il sud a fare comizi. NOn basta. Con 51283 voti, l'ambizioso socialista di destra non riesce a farsi eleggere a strasburgo in compenso , continua a teessere rapporti".

Il fatto da la notizia che il cugino del latitante Valter, ha svolto un ruolo di autorizzato , fino all'ottobre 2007 e dal 28 giugno 2006, ad editare il giornale denominato "ITALIA dei VALORI" , con la speciale menzione di testata " organo ufficiale del partito italia dei valori", testata registrata con quel nome e poi sostituita con un altra dal nome IDEA DEMOCRATICA e contemporaneamente dismessa dal tuolo di organo ufficiale del partito.

MA la domanda sorge spontanea ma chi è ANTonio LAVITOLA ?

IO vi segnalo questi fatti affinchè voi con coscienza , trasferiate al publico che conta, l'analisi politica ed eventualmente ulteriori notizie circa questo strano personaggio che si permette di fare l'editore di un partito serio come idv, nell'interesse dei cittadini....


alessandro ruperti 2011-09-12 11:39:40


IL mio è Antonio , antonio la vitola.....La strana storia dell'editore di ITALIA DEI VALORI

Dovete sapere che Valter Lavitola, indagato nello scandalo delle navi a panama , probabilmente massone, ex forza italia , ex psi, amico di cicchitto e colucci (psi) , amico di quel fenomeno dell'ex parlamentare IDv DI GREGORIO, è lucano, così come lucano è suo cugino Antonio, detto Tonino.
Ma chi è Antonio- Tonino- Lavitola ? Antonio Lavitola è specializzato nella professione di edizioni di giornali per conto terzi. MA non terzi qualsiasi intendiamoci. Partiti, e come ti sbagli ?

Già in passato Libero news aveva pubblicato la notizia che antonio di pietro http://www.libero-news.it/news/425103/Di-Pietro-sul-blog-mai-avuto-case-in-affitto-dalla-cricca-.html, "ingiustamente" accusato per essere il beneficiario diretto , lui o la sua famiglia, di un appartamento di propaganda fide , in Roma in via della vite, provvedeva a smentire allegando i verbali del comitato presidenza IDv in cui ivi veniva autorizzato la coop. Ediz MEditerranea con socio unico ANTONIO LA VITOLA a svolgere il ruoolo di editore del giornale di Partito ( ITALIA DEI VALORI ) fino all'ottobre 2007.

MA chi è questo strano personaggio ANTONIO LAVITOLA, cugino di un latitante, dal nome Valter LAvitola ?

A fare luce Fortunatamente ci pensa il FATTO QUOTIDIANO .

Il Fatto Quotidiano ( pag 5 8.9.2011)con un articolo di Fabrizio d'Esposito , pubblica la notizia assolutamente di riliievo che Antonio Lavitola è oggetto dell'attenzione dei PM di napoli per un potenziale rapporto con berlusconi in qualità di beneficiario di "soldi provenienza berlusconiana".

Ma il problema è che il fatto, in quello stesso articolo , pubblica che i rapporti tra antonio di pietro e di gregorio restano buoni anche dopo la separazione e il passaggio a forza italia , e mentre accenna a questo fatto, parlando della carriera del più famoso la vitola, parla dei rapporti tra la vitola antonio e l'antonio di montenero... . leggiamo insieme, : " con la gestione dell'"Avanti" lavitola rinsalda un amicizia fondamentale nella sua irresistibile ascesa, quella con un napoletano spregiudicato, e tondo di nome sergio de gregorio. I due hanno preso casa al parco dei fiori , speculazione sulla collina di posillipo che finì in un processo per camorra. LA vitola e deGREGORIO viaggiano insieme . IL secondo è piu scaltro in politica- Tenta la scalata nella regione Campania, nel 2005 con la nuova dc di rotondi ma gli va male. un anno dopo trasloca nell'italia dei valori e centro l'obiettivo alle elezioni politiche. Senatore. Tempo qualche mese e de gregorio riapproda a destra con berlusconi. I rapporti con antonio di pietro restano buoni : é il cugino di LAvitola ( antonio detto tonino -beneficiario di parte dei soldi di provenienza berlsuconiana, secondo i pm di napoli ) a mettere su la redazione del quotidiano di IDV.

La sede dell'editrice mediterranea, è in un appartamento in via della vite a

sandro antonelli 2011-08-28 19:38:21

che il tonino nazionale predica bene e razzola male non è una novità,ora alle regionali di ottobre in molise cosa fà? candida il figlio già consigliere provinciale, ma si sa che alla provincia il consigliere guadagna poco o niente e allora il papà gli vuole trovare un posto alla regione così guadagnerà di più e finalmente anche il figliolo potrà far parte della casta.

Fernando Iampieri 2011-08-28 17:13:16

Ho sentito l'intervista di Tonino Di Pietro. Poiche' sono di Nereto un paese del Teramano e quindi conosco bene il deputato citato credo che Di Pietro si stia omologango alla peggio politica.
Quella che predica bene e razzola male. Persegue il rinnovamento, dichiara guerra alla casta e alla concentrazione degli incarichi e poi..... prima imbarca un transfugo in cerca di dimora con 20 anni di politica e 5 partiti alle spalle. (colui che alcuni mesi fa aveva firmato la proposta di legge per il raddoppio dei finanziamenti ai partiti)
Poi CONTEMPORANEAMENTE lo ripesca al parlamento, lo nomina segretario provinciale attraverso un finto congresso, lo candida a sindaco di Colonnella (dove perdera' rimediando una figuraccia ed e' attualmente consigliere di opposizione), poi lo spalleggia nella creazione della banca Vibrata (per fortuna sembra...fallita prima di nascere) ed infine udite udite lo nomina commissario in Puglia!!!!
Come puo un partito come l'IDV concepire una cosa simile? Come puo pensare di attrarre consensi se concentrano nomine, cariche e potere su una sola persona? Come mai il partito a livello regionale dopo la disastrosa tornata elettorale amministrativa rimane inerte? Perche' non da un segnale di rinnovamento pensionando lo Scilipoti di Teramo? MICROMEGA docet!
Caro Giostra all'inizio ero scettico sul tuo pensiero, ora ti devo delle scuse. Non ho piu il minimo dubbio.


http://www.abruzzo.italiadeivalori.it/?p=3323#comments

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j