Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 14 Gennaio 2011
"CARO TONINO, DE MAGISTRIS, LA ALFANO E CAVALLI SONO INFAMI, PROFITTATORI E RICATTATORI".
SCONCERTANTE LETTERA SCRITTA A DI PIETRO DA NOVE SENATORI CHE ATTACCANO CON INAUDITA DUREZZA "LA BANDA DEI TRE", ACCUSANDOLA DI ALTO TRADIMENTO. L'INIZIATIVA DI DENUNCIA DELLA QUESTIONE MORALE NEL PARTITO, SCRIVONO, E' "PERNICIOSA E MALEVOLA", "NON COSTRUTTIVA MA DEMOLITORIA" E RIVELA "UN PROFONDO E CALLIDO DISPREZZO, UNA CHIARA ALTEZZOSITA', UNA EVIDENTE AUTOASSEGNATASI DIVERSITA' MORALE".
La lettera è stata inviata a Di Pietro e ai membri dell'ufficio di presidenza in occasione delle festività natalizie come prova dell'affetto per il partito e per il suo presidente. La missiva nasce dal timore che la diletta creatura dell'Idv possa rimanere indifesa di fronte alle critiche dei due europarlamentari e del consigliere regionale, una motivazione palesemente ridicola, ma è grazie a questo pretesto che vengono usati toni di una violenza quasi diffamatoria. Mancano le firme di Felice Belisario, Pancho Pardi e Patrizia Bugnano. Per questi ultimi due nomi si può ipotizzare un dissenso dal contenuto della lettera? A questo punto la domanda è solo una: dopo aver letto questa lettera, come possono De Magistris, Alfano e Cavalli restare nell'Idv? Sappiamo che sarebbero capaci anche di respingerla e di tenersi gli insulti dei senatori, ma la solidarietà del Tribuno.com a noi pare un atto dovuto e giunga loro, "toto pleno corde".
Al Presidente  
On. Antonio DI PIETRO 
Ai Componenti dell'Ufficio di Presidenza IdV; 
 
 
 I buoni e positivi propositi si valutano preminentemente dal metodo con cui si attuano. 
 La scelta di De Magistris, Alfano e Cavalli, di esternare la loro valutazione "censoria" dell'IdV, è una manifestazione esplicita di insincerità del loro proclama d'essere l'iniziativa,  un "atto d'amore" per l'IdV. 
 Tale premessa prescinde dal merito della questione. 
 C'è una ulteriore premessa da fare. 
 L'iniziativa dei tre sarebbe, quanto ai tempi giustificata dalla volontà di non esternarla nel momento acuto degli abbandoni dei due parlamentari, concretizzatasi lo scorso 14 dicembre, per scongiurare il sospetto che si volesse strumentalizzare la vicenda. 
 Siffatta puntualizzazione dei tre, è una ulteriore manifestazione di insincerità. 
 Essa si potrebbe collocare, più propriamente, nell'alveo dei cosiddetti "ricatti politici". 
 Potevamo, cioè - così assumono i tre - gettare sale sulla ferita e cavalcare il malessere ma, per generosità, abbiamo atteso una settimana. 
 Ebbene, per concludere sul metodo e sulla tempistica, si esprime un giudizio: l'iniziativa dei tre, è perniciosa e malevola. Non c'è, per nulla , "amore" per il partito, bensì un profondo e callido disprezzo, una chiara altezzosità, una evidente autoassegnatasi "diversità" morale. 
 Veniamo al merito. 
 La questione posta non è asseritamente politica bensì "morale". 
 La finalità sarebbe, però, politica. 
 I tre (se fossero quattro e se fossimo al tempo della rivoluzione culturale cinese, potremmo mutuare, per loro, la definizione di "banda dei quattro"), dicono che le dolorose vicende dei tradimenti, sarebbero solo la punta dell'iceberg, in quanto tutta l'IdV sarebbe malata e senza gli anticorpi della tensione ideale, senza cioè la condivisione sedimentata dei valori che "artificiosamente" sarebbero sbandierati dall'IdV e falsamente recepiti dal popolo dei militanti e da una classe dirigente infingarda. 
 Non ci sono parole sufficienti per affrontare il merito. 
 Non ce ne sono. Anzi ne sovverrebbero tre solamente: infamità, approfittamento, ricatto. 
 C'è, per noi, disistima per gli infami, i profittatori e i ricattatori. 
 Non si vuole però spingere il giudizio politico sino a queste icastiche definizioni, pur non rinvenendo, al momento, altre parole adeguate per i tre. 
 Se si volesse ipotizzare una analisi della cattiva e pubblica iniziativa, si potrebbe pensare che i tre giocano la carta dell'azzardo: lanciare un'opa  sull'IdV, raccogliendo le truppe dei "malpancisti". Non un disegno politico costruttivo bensì demolitorio. Attaccano l'IdV nelle sue fondamenta e assumere che la classe dirigente è infetta. 
 Neanche i nostri più accaniti avversari, avevano mai espresso siffatti negativi giudizi, mai nessuno aveva definito l'IdV un partito infettato e afflitto dalla patologia della immoralità. 
 Altre sono state, nel tempo, le accuse, spesso violente, all'IdV (forcaiola, manettara, grossolana, grezza, impulsiva, impolitica, effimera). 
 Era, pertanto, inimmaginabile che dal cosiddetto "interno" (ma sono l'interno i tre?), potesse con spericolata cattiveria e callidità, confezionarsi un tale attacco. 
 Ora dobbiamo essere freddi e razionali. 
 Una cosa non possiamo però permettere: lasciare indifesa la nostra IdV. 
 Un caro e affettuoso Natale. 
 
 
Luigi Li Gotti 
 Gianpiero De Toni 
 Fabio Giambrone 
 
 
Alfonso Mascitelli
 Giuliana Carlino 
 
 
Stefano Pedica 
 
Aniello Di Nardo
 Giuseppe Caforio 
 Elio Lannutti

  








































La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Andrea Ricci 2011-01-16 15:54:33

Signor Suino, è tipico delle persone con gravi problemi di ristrettezza mentale pensare di sapere cosa fanno gli altri leggendo un commento, nel quale tra l'altro non traspare più di tanto il mio modo di pensare quanto piuttosto la conoscenza di un partito intriso di falsi ideali e dal quale stanno uscendo, per propria volontà o per costrizione, i migliori esponenti. Coloro che avevano creduto nell'inganno.
Questi, signor Suino, sono fatti accertati e in accertamento.
Che poi ancora ci sia gente nel partito che svolge le proprie mansioni in modo onesto, è fuori di dubbio.
Ma se non cambieranno i vertici e le direttive dall'alto (perché il problema non è limitato ad alcune zone), anche costoro andrannno via o accetteranno la vera politica del partito.
Non sono solito entrare in tale tipo di polemica, ma non sopporto gli arroganti come lei. Quando lei afferma che tutti qui vengono indottrinati dagli articoli del giostraio (cit) dimostra arroganza e presunzione, visto che non ha la minima idea di chi siano, signor Suino.

Paolo Surini 2011-01-16 15:04:44

Caro Signor Riccio, mi permetto di ricordarle che quelle battaglie che lei chiama "specchietti per le allodole" le permetterano (se la gente come voi si degnerà di lasciare le tastiere per recarsi ai seggi) di non avere una centrale nucleare o delle scorie radioattive sotto casa.
Io ho molto rispetto per gli ex militanti che hanno lasciato Idv, cosciente che pur restando il miglior partito esistente è un partito che soffre in alcune zone una mancanza di classe dirigente adeguata. Ma un conte è il militante che deluso preferisce spendere meglio il proprio tempo un conto sono i "giostrai" il cui tempo dedicano a parlare di cose che non sanno, non vivono e di cui parlano per sentito dire.
Vede Signor Riccia, io sono convinto che Lei sia uno di questi,che mai ha frequentato un banchetto Idv, che mai ha conosciuto personalmente militanti o dirigenti Idv così come sono convinto che Lei,alla stregua del "giostraio" di D'Alema e tanti altri siete complici del regime in cui viviamo.
A presto
Paolo Surini

Claudio Battaglia 2011-01-16 14:59:57

Almeno su una cosa Surini ha ragione: sono stati cancellati dei commenti di un certo Carlo Mazzoleni. Per il resto (la lettera) aspetto ulteriori delucidazioni.

Andrea Ricci 2011-01-16 14:39:04

Signor Surino, la maggior parte delle persone che leggono e commentano in questo sito ha conosciuto e rigettato l'Italia dei valori dopo aver vissuto un'esperienza diretta e non, come lei afferma, attraverso gli articoli del "giostraio" (cit.).
Per quanto riguarda i vostri referendum, sono solo specchietti per le allodole necessari a fomentare il vostro arido populismo, al pari del vostro presunto codice etico e dei vostri presunti ideali.
Non siete i primi a fare politica in questo modo, non siete originali. Ma spero davvero che possiate essere l'ultimo esempio di questo tipo.
E la mia non è un'opinione.
Sono fatti ormai sotto gli occhi di tutti.
Siete alla frutta.

Claudio 2011-01-16 14:35:40

@Paolo Surini 2011-01-16 12:01:39
----------------------------------------------------
Ci scusi se l'audio non funziona e quindi se non si sono sentiti gli applausi.

Ma secondo Lei qui non c'e' nessuno che ha fatto quello che ha fatto Lei.. ? Non Le sembra il caso di porsi la domanda ?

Non Le dico altro perchè capisco la sua buona fede. Ma stia attento la prossima volta. Su questa pagina c'e' gente che ha passato giornate intere nei banchini al caldo di 40 sino al freddo di -15.

Molti di noi hanno avuto le mogli contro, proprio per le battaglie che Lei si arroga a nome di pochi..

Si chiama rispetto per le opinioni degli altri..

Paolo Surini 2011-01-16 12:01:39

Caro "giostraio", vedo che le tue fonti o i tuoi spioni non arrivano fino all'esecutivo nazionale; altrimenti sapresti che non c'è stata nessuna resa dei conti ma che soprattutto questa era ben lontano dal pensiero del Presidente Di Pietro.
Capiamo che te ne intendi di scissioni, visto che anche tu hai perso il conto di quelle subite dal tuo partito o almeno quello che dichiari di votare.
Noto, inoltre, che alcuni commenti spariscono... alla faccia del blog libero.
Cari seguaci del "giostraio" volevo ricordarvi che mentre il maestro del copia/incolla in vellutino e occhialetto tattico passa il suo tempo tra un bacheca e l'altra di FB, migliaia di persone sacrificando tempo a famiglia, lavoro o ciò che preferite, racogliendo le firme per i quesiti referendarie vi daranno la possibilità di non lasciare il businnes del nucleare a cricche criminali, potrete decidere (anche grazie a noi) se lasciare un bene comune in mano a rapaci e di mandare a processo mister B.
Nulla osta che continuiate a leggere il di cui sopra, ma tenete presente che quel popolo che lui ciritica è quel popolo che difende voi e la nostra Costituzione.
Paolo Surini

Donato 2011-01-16 11:30:03

Ma IdV è più a sinistra o a destra? Buona lettura a tutti

http://www.ilgiornale.it/interni/li_gotti_fascista_rosso_che_faceva_parlare_pentiti/02-07-2007/articolo-id=189774-page=0-comments=1

V 2011-01-16 00:30:54

LA CAMPAGNA CONTRO IDV SARA' FEROCE: questa gentaglia deve sparire, con o senza preferenze.

Giuseppe 2011-01-15 23:40:28

Marco puoi ben dire un'intera piantagione.

I 9 senatori dell'apocalisse si sono messi il cappio da soli. Tanta e' raffinata la loro strategia.

E' bastato che Di Pietro promettesse loro la rielezione e via corri corri a firmare.

Qualcuno dice giustamente che con il ritorno delle preferenze sarebbero defunti.

Io dico anche con questa legge elettorale. Chiunque nelle prossime campagne elettorali si giovera'

della loro lettera, del loro manifesto. Anzi sapete che vi dico voglio anch'io scendere in campo.

Vorrei chiedere aiuto ai 9 strateghi traboccanti di dignita'. Se me lo daranno e' fatta!

20.000 euro mensili per dire..."la nostra idv". Che pena.

Marco busacca 2011-01-15 23:23:34

E chi sarebbe la mela marcia secondo te?

Perchè comincio a pensare che non si tratti più di qualche mela, comincia ad essere un cesto .

Andrea 2011-01-15 18:20:45

Caro marco busacca, c'e' poco da stupirsi.
Se uno si accorge, anche se in ritardo, che c'e una mela marcia , perché non dovrebbe andargli contro?
Anche se era il suo pupillo, io brinderei a colei che ha ritrovato la via della ragione invece!

Claudio 2011-01-15 17:32:55

@Claudio Messora:
Quello che dici sminuisce la qualità di tantissime persone che sanno scrivere ma che non sono e non saranno mai parlamentari. Chi ha scritto questa lettera è ben lungi dall'aver scritto male.

Ho fatto un attento esame del testo e penso sia facile identificare l'autore, anche se mostra di essere il risultato di una mediazione tra più persone... Da cui la necessaria forma non "tornita". Ha il sapore di una lettera buttata giu' dal contributo di più persone, ma non raffinata all'ultimo momento.
Una testimonianza grezza, ma credimi, efficace e che dice tanto ...

E' un lessico da legale. non vi è dubbio. Anzi, sembra il testo di una arringa... Termini come "Impolitica, callidità"... non sono reperibili nè su Google, nè nel lessico normale.
E' opera di qualcuno che ha voluto dire, ma non esaltare, quello che intendeva dire.

Ancora, nel corpo del testo, trovo le seguenti espressioni
"....Siffatta puntualizzazione dei tre, è una ulteriore manifestazione di insincerità..."

"...Altre sono state, nel tempo, le accuse, spesso violente, all'IdV (forcaiola, manettara, grossolana, grezza, impulsiva, impolitica, effimera). Era, pertanto, inimmaginabile che dal cosiddetto "interno" (ma sono l'interno i tre?), potesse con spericolata cattiveria e callidità, confezionarsi un tale attacco. ...:"

Non essendo arrivate smentite, ed in presenza delle considerazioni del Sig. "Iscritto lombardo (abbastanza informato sui fatti) 2011-01-15 17:14:49" , possiamo dare per fortemente verosimili le frasi e le firme.

Chiedo gentilmente alla redazione, data la evidente gravità di quello che è pubblicato, di voler confermare la attendibilità della fonte e soprattutto di metterci al corrente di eventuali smentite o di evoluzioni..

Andrea Ricci 2011-01-15 17:31:28

Ennesima defezione dall'Italia dei valori con annessa analisi lucida e amara

http://giovannialfredoricci.wordpress.com/2011/01/14/il-mio-addio-allitalia-dei-valori/

Iscritto lombardo (abbastanza informato sui fatti) 2011-01-15 17:14:49

Saro' veloce e diretto:

1 - La lettera' e' autentica ed e' INCREDIBILMENTE firmata anche dalla Carlino che ha fatto di tutto per appoggiare la campagna elettorale di Giulio Cavalli alle scorse regionali. Questo la dice lunga sulla sua coerenza e affidabilità.

2 - Puo' essere la fine, oppure un nuovo inizio per IDV. La fine se verranno prese sanzioni disciplinari contro Sonia Alfano, De Magistris e Cavalli. Un nuovo inizio se a questo punto cambierà davvero qualcosa (e in meglio) in questo partito.

3 - Oggi, sabato 15 gennaio, e domani e' prevista una direzione nazionale in cui si discutera' proprio di questo argomento. Comunque vadano le cose nulla sara' come prima.

4 - A mio modesto giudizio, sempre comunque vadano le cose, i nove senatori firmatari della lettera si sono politicamente suicidati davanti al loro elettorato. Devono solo sperare che non cambi la legge elettorale e si torni alle preferenze poiche' ci sono gia' centinaia se non migliaia di iscritti che gli faranno campagna contro.

Saluti a tutti.

Gianna Secchi - IdVV Sulcis 2011-01-15 16:44:03

Claudio, infatti stiamo già preparando in tipografia la stampa di 100.000 copie per la prossima campagna elettorale.

Claudio 2011-01-15 15:12:24

@Massimo Mongia: Questa lettera, nella sua ieratica forma, sembra la brutta traduzione di un messale latino.

Poche frasi, quell'"icastico" assolutamente troppo ricercato per la media delle persone (proviene dal greco : eikastikè (tèchne) L'arte di rappresentare la realtà con efficacia.) , magari sconosciuto anche alla maggioranza dei firmatari.

Nella sua forma da leguleio, l'autore ha sostanzialmente fatto non un attacco, ma una epigrafe.
Adeguata quindi la fotografia riportata dall'autore dell'articolo. Si è trattato di una esecuzione.

E' un testo dalla chiarezza incredibile, che mette in chiaro, al di là delle vetrine dei siti, dei proclami, delle mille acrobazie stilistiche, la visione del mondo, della gente, della politica da parte di questo partito.

Nè mi si venga a dire, per cortesia, che si tratta solo di 9 senatori. Qui c'è il gotha della intellighentia IDV. Pertanto questo atto, laddove non riceva una secca smentita da parte dei firmatari o da parte del Nazionale di IDV, rappresenta per me un documento da mostrare in qualunque occasione in cui mi si verrà a dire che ITALIA dei VALORI è un partito aperto, etc...

Paolo Cardone 2011-01-15 09:03:48

MA QUESTO E' UN ASSIST PERFETTO PER DI PIETRO.

Ha nero su bianco i nomi dei prossimi TRADITORI.

Leccapiedi che iniziano a sentire la loro candidatura in forse. Vediamo se li caccia a calci nel culo.

..."la nostra IDV...". ma andate a lavorare. I servi come voi sono il peggio della politica italiana.


Caro TRIBUNO no, questa volta non basta pubblicare i nomi dei Salvatori,

VOGLIAMO LE FACCE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Massimo Mongia 2011-01-15 02:34:12

Mi chiedo se coloro che hanno sottoscritto la missiva riportata da Il Tribuno abbiano letto il documento pubblico dei Tre e, in caso affermativo, se ne abbiano compreso i contenuti. Nella quale eventualità, le finalità precipue di questi sedicenti alfieri della più conturbante tradizione IdV non sembrano discostarsi troppo da quelle che amalgamano l'eterogenea genia destrorsa che attanaglia il nostro martoriato paese da diciassette lunghi anni.

Altero Sanna (Italia dei Veri Valori) 2011-01-15 01:45:06

Se nel frattempo dedichi un post sul tuo blog alla scissione in corso, non mi dispiacerebbe :)

Altero Sanna (Italia dei Veri Valori) 2011-01-15 01:44:10

Claudio aspettiamo le eventuali smentite, ma scommetto una cena con te che è autentica: la preparazione e la cultura dell'IDV è questa.

Accetti?

Claudio Messora 2011-01-14 22:08:51

Francamente, è scritta talmente male, con una punteggiatura da quinta elementare e un filo logico quasi impossibile da seguire, che fatico a credere sia stata scritta da senatori della Repubblica. E' vero che i nostri parlamentari ci hanno abituato a questo e altro, ma almeno saper scrivere e presentare un discorso credo sia il minimo.

Dubito fortemente della sua autenticità, perlomeno così come presentata qui. Sempre ovviamente disposto a ricredermi.

mattia lonigro 2011-01-14 20:43:37

vedrete che la pubblicazione di questa lettera procurerà dei problemi a Giostra, mi auguro di no ma vedrete che farà la fine di Assange. Ovviamente è vera, dubitare della sua autenticità, caro Citarella è davvero da stupidi. Così come da stupidi aspettarsi conferme ufficiali sui loro blog. Oltre che freddo e razionale Citarella cerca anche di essere un pò intelligente.

Anna R. G. Rivelli 2011-01-14 20:16:33

Una lettera così è un autogoal. Credo sia la dimostrazione più chiara, precisa e inconfutabile di quanto molti dei cosiddetti "dissidenti" vanno urlando da tempo. Queste parole non le ha scritte nè Giostra né nessun altro di quanti cercano di smascherare la vera natura di un partito che ha come unico "merito" quello di riuscire a fregare le persone migliori. Se il partito ha due anime, una è evidentemente un'anima dannata.

paolo citarella 2011-01-14 19:46:00

La lettera mi pare troppo rozza e grossolana.
Inoltre è improntata ad uno stile affettato che sfocia quasi nell'adulazione prona e di maniera verso il "caro leader"... somiglia molto a quel che si vede nel partito di plastica.

Francamente, squalifica molto i firmatari. Politicamente e oltre. E' vera la lettera? i firmatari la confermano sui loro blog?

Ho ben presente chi sono Luigi De Magistris (Poseidon, Why not ... ha avuto ragione su tutta la linea), Sonia Alfano (figlia di Beppe, gente che con la mafia non fa compromessi, gente che ha dato al Paese e non ha preso), Giulio Cavalli (ha la scorta, come Saviano, perché la 'ndrangheta lo riconosce come un nemico). Questa gente (Luigi, Sonia, Giulio) è la "mia" gente: non sono politici di lungo corso, adusi ai cambi di casacca o cercatori di poltrone.

Ora dobbiamo essere freddi e razionali.
Una cosa non posso però permettere: lasciare indifesa la "mia" gente.
Un caro e affettuoso Buon Anno, contro la Casta, il malaffare, le mafie e per l'etica in Politica.

saluti

Marco Busacca 2011-01-14 18:45:13

Oh perbacco la Senatrice Carlino firmataria della lettera? Dopo essersi spesa alle elezioni regionali intensamente per Cavalli. La cosa puzza!!!!

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j