Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
Alberico Giostra 07 Dicembre 2010
LA SFIDUCIA? DECIDO DOPO AVER PARLATO CON DI PIETRO.
INTERVISTA AL DEPUTATO IDV ANTONIO RAZZI CHE CONFERMA I SUOI DUBBI SUL VOTO DI SFIDUCIA AL GOVERNO BERLUSCONI. "VOGLIO SAPERE DA TONINO CHE INTENZIONI HA SU DI ME. SE MI VUOLE METTERE SULLA GRATICOLA O IN CIELO".
Eletto all'estero nella circoscrizione europea, Razzi ha già avuto con Di Pietro dei seri problemi. Nel 2008 il leader Idv, nonostante l'ottimo risultato alle politiche del 2006, ha cercato di farlo fuori candidando capolista al suo posto un pizzaiolo di Stoccarda. Razzi però ce l'ha fatta lo stesso per soli 24 voti. Da quel momento tra i due è cominciata una guerra fredda superata solo grazie alla mediazione di Francesco Barbato. Ma evidentemente delle incompresnioni sono rimaste. E ora Razzi vuole avere garanzie sul suo futuro.

Allora onorevole Antonio Razzi ha un pò di mal di pancia?

Mal di pancia, mal di schiena...sono appena tornato da New York, ore intere in aereo e io in aereo non riesco a chiudere occhio e poi sa, i pensieri....

A proposito, è vero quello che scrive il Corriere della sera che lei potrebbe non votare la sfiducia?

E' tutto vero. Io con il Corriere ho parlato e ha riportato cose giuste, con Repubblica invece non ho mai parlato e non capisco perchè mi attribuisca certe cose. Io stavo in America e di fiducia o sfiducia non so niente e allora per decidere che cosa fare aspetto di parlare con il mio capo Antonio Di Pietro.

Lei ha firmato la mozione di sfiducia?

Io non ho firmato nulla, ero in America, hanno firmato per me ma non è una cosa che deve stupire, faccio parte di un gruppo e dunque è giusto che firmino per me anche una mozione di sfiducia.

Ma in aula la vota o no?

Prima di giovedì sera non dico nulla. Voglio parlare con Di Pietro. Tonino lo incontro giovedì mattina insieme a Donadi. Voglio sapere da lui che intenzioni ha su di me, se mi vuole mettere sulla graticola o in cielo. Parleremo di tante cose ma soprattutto di come mi considera.

In passato avete avuto qualche incomprensione?

Appunto e poi le abbiamo superate.

Negli Stati uniti non capiscono che cosa succede nella politica italiana.

E' così. A New York sono stato alla conferenza dell'Unione interparlamentare mondiale e parlando diverse lingue ho chiacchierato con parecchi colleghi. Tutti mi chiedevano, "ma che cavolo succede in quella bolgia dell'Italia?" Io rispondevo che a Roma si vota ogni due anni perchè i capi dei partiti in questo modo incassano più rimborsi  elettorali. 

 

Alberico Giostra

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Riccardo dall'Alberghi 2010-12-11 10:10:19

Ma quale confusione e confusione, di tutto si può parlare tranne che di quella. Questa non è confusione, è CORRUZIONE. Chiamimo le cose con il proprio nome

anonimo siciliano 2010-12-07 20:02:21

Giusto preoccuparsi per il futuro, caro Razzi
Ma perchè non torna a fare quello che faceva prima di farsi portare "in cielo" da Di Pietro ?
Troppo facile dire dire di no a Berlusconi solo se la rielezione a dseputato è certa .
Vada a lavorare !!!!

roberto 2010-12-07 19:10:50

che confusione? direi che schifo!
Alle prossime elezioni o aumenta il numero di chi non va a votare o il M5S fa il pieno!

marco 2010-12-07 16:09:12

Antonio Razzi non è colui che ha rilasciato interviste sui presunti contatti e compravendite parlamentari qualche settimana fa?
Non aveva dichiarato di essere stato contattato da amici comuni per passare con il PDL?

Che confusione !!!!!!

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j